Chiudi

409/13 - TROIA - (Foggia)

Immagine Asta
  • Prezzo base:

    320.000,00€

    Offerta Minima:

    240.000,00€

    Stampa

Descrizione

Albergo e/o pensione, sito nel Comune di Troia (Fg), con accesso dal Viale Kennedy n. 28, ripartito su due livelli in 1° e 2° P con accessi indipendenti per ciascun livello dal vano scala, in ottime condizioni di manutenzione ed utilizzo e composto da:
1° P – corridoio di accesso e disimpegno per n. 4 camere con relativi servizi igienici, receptions, sala da pranzo, sala colazione, ripostiglio e un piccolo appartamento con accesso indipendente a destra salendo le scale, composto di due vani, disimpegno e due servizi igienici. Le camere a questo livello affacciano con n° 8 balconi sulle pubbliche vie, di cui n° 4 sul Viale Kennedy e n° 4 sulla retrostante Via S. Girolamo.
2° P - corridoio di accesso e disimpegno per n° 7 camere con relativi servizi igienici, ripostiglio, terrazzino a livello con accesso diretto a sinistra salendo le scale e piccolo appartamento con accesso indipendente a destra salendo le scale, composto di tre vani, disimpegno, ripostiglio e servizio igienico. Le camere a questo livello affacciano con n° 7 balconi sulle pubbliche vie, di cui n° 3 sul Viale Kennedy e n° 4 sulla retrostante Via S. Girolamo. Il tutto confinante con Viale Kennedy, proprietà Savino Di Paola, proprietà INA Casa e Via S. Girolamo, salvo altri.
Complessivamente, della superficie lorda di 470 mq circa, compreso un piccolo terrazzino a livello del 2° piano della superficie di 16,50 mq circa e n° 15 balconi di complessivi 49 mq.

CATASTALMENTE: Censito nel N.C.E.U. del Comune di Troia al F 47, part.lla 1150, sub. 4, indirizzo Viale Kennedy, 28 piano 1-2, categoria D/2, R.C. € 3.958,64.
Dal punto di vista catastale non si segnalano difformità e si precisa che in Catasto viene riportato, come numero civico il 26, secondo una vecchia
numerazione comunale, attualmente, invece, il civico di accesso al plesso è il n° 28.
Dal punto di vista urbanistico, nella situazione complessiva, l’immobile risulta conforme a quanto autorizzato con le licenze edilizie agli atti, se non per divisione interna, che il c.t.u. indica come leggermente diversa rispetto alle planimetrie catastali risalenti al 1987, ma si segnala la facile regolarizzabilità in sanatoria, i cui oneri sono stati considerati nella valutazione complessiva del cespite.